La rivoluzione digitale del BIM conviene a tutti, 
al di là del PNRR

Digitalizzazione delle opere pubbliche e verifica digitale delle gare e dei permessi 


Il Campus BIM | La rivoluzione digitale del BIM conviene a tutti, al di là del PNRR è finalizzato alla diffusione della cultura della rivoluzione digitale basata sul BIM in Italia  con particolare riferimento alle attività di redazione dei bandi di gara e relativi Capitolati Informativi, di valutazione delle offerte e dei piani di Gestione Informativa (oGI e pGI), di controllo e validazione dei modelli geometrici ed informativi degli adempimenti prescritti dal DM 560/2017 ripresi dal DM 312/2021 e di qualificazione delle soluzioni ICT più indicate al ruolo delle Stazioni Appaltanti del nostro Paese. In pratica, illustra come approcciare il BIM per generare ed utilizzare dati ed informazioni arricchendoli ed aggiornandoli lungo tutta la vita utile dell’opera, quali soluzioni digitali sono appropriate in funzione del ruolo che una Stazione Appaltante intende giocare nella rivoluzione digitale e come predisporre un progetto che abbia serie possibilità di essere finanziato dal PNRR. 

I macro temi trattati nel Campus sono funzionali a comprendere:

  1. L’importanza della rivoluzione digitale basata sul BIM per una Stazione Appaltante
  2. Il quadro normativo nazionale ed internazionale di riferimento
  3. Gli strumenti contrattuali e gli adempimenti
  4. Il piano di implementazione
  5. Le soluzioni ICT
  6. Le caratteristiche di un progetto pilota che sia coerente con gli obiettivi del PNRR 

Il percorso BIM | La rivoluzione digitale del BIM conviene a tutti, al di là del PNRR è strutturato in 6 moduli da 4 ore erogati via streaming in 3 giornate e prevede la partecipazione di docenti esperti del settore quali Mario Caputi, esperto di strategie digitali, ridisegno di processi ed organizzazioni, co-direttore del master BIM Manager della Scuola Pesenti del Politecnico di Milano; Andrea Versolato, avvocato, legale esperto di digitalizzazione basata sul BIM, già co-autore dei manuali: Il BIM per le Stazioni Appaltanti (Grafill 2018) e Il Contratto BIM (Maggioli 2019); Andrea Tiveron, responsabile legale di e-Metodi, consulente di società private ed enti pubblici in processi di informatizzazione e produzione del software (progettazione, realizzazione e controllo); Angelo Piccolo, architetto progettista esperto di rilievi, creazione e restituzione delle nuvole di punti e modellazione BIM; Francesco Brafa, ingegnere, consulente senior con esperienze interdisciplinari di redazione e stesura di BIM Guide, Modello Dati e Capitolati Informativi; Giorgio Centurelli, esperto Fondi SIE e PNRR, Dirigente Ragioneria Generale dello Stato, Ministero dell’Economia e delle Finanze. 


Percorso completo Campus BIM

  • Area 1 | Tra normativa e rivoluzione digitale 2 moduli in 8 ore di formazione in sincrono 
  • Area 2 | La gestione dei dati come asset 2 moduli in 8 ore di formazione in sincrono 
  • Area 3 | Soluzioni ICT per il Pilot e il PNRR 2 moduli in 8 ore di formazione in sincrono 
Per un totale di 24 ore di formazione e consulenza


Area 1 - BIM: tra normativa e rivoluzione digitale

  • Modulo 1 | La rivoluzione digitale e i suoi impatti per le SA 
  • Modulo 2 | Laboratorio

Area 2 - BIM: la gestione dei dati come asset

  • Modulo 3 | La Gestione dei dati come Asset 
  • Modulo 4 | Laboratorio

Area 3 - Soluzioni ICT per il Pilot e il PNRR

  • Modulo 5 | Implementazione del BIM  
  • Modulo 6 | Laboratorio

Maggiori informazioni

In questa pagina puoi consultare il programma del Campus BIM | La rivoluzione digitale del BIM conviene a tutti, al di là del PNRR della FPA Digital School e richiedere l'attivazione personalizzata per il tuo ente in qualsiasi momento dell'anno!
Per iscriversi e partecipare contattaci scrivendo a fpadigitalschool@forumpa.it o chiamando il numero 0668425266